Home » blog » Ristrutturazioni » Come scrivere un avviso ai condomini per l’inizio dei lavori di ristrutturazione

Come comunicare ai condòmini del proprio condominio l’inizio dei lavori di ristrutturazione? Se stai pensando di effettuare delle piccole migliorie o dei lavori di ristrutturazione del tuo appartamento, situato all’interno di un condominio, dovrai scrivere una lettera ai tuoi vicini.

Ristrutturare l’appartamento situato in un condominio: le regole

Prima di iniziare i lavori, infatti, anche se il tuo appartamento è proprietà privata dovrai avvisare gli altri condòmini. La disciplina che regola questo tipo di attività è normalizzata dall’art. 1122 del Codice Civile, che al secondo comma stabilisce che prima di procedere con gli interventi sia necessario avvisare l’amministratore. Sarà poi lui o lei a dover informare l’assemblea condominiale.

Inoltre, lo stesso articolo, sottolinea che i lavori di ristrutturazione non devono pregiudicare l’agibilità degli spazi comuni: assicurati che sicurezza, stabilità e decoro del condominio in cui vivi non siano compromessi.

Il secondo regolamento a cui devi prestare attenzione è quello condominiale, nel quale potrebbero essere incluse delle clausole speciali per questi tipi di interventi.

Quando fare la comunicazione di inizio lavori

Dovrai comunicare all’amministratore e, di riflesso, all’assemblea condominiale i lavori quando effettui:

  • rifacimento del bagno
  • ristrutturazione dei pavimenti
  • interventi strutturali
  • rifacimento degli impianti
  • qualsiasi altro tipi di intervento di ristrutturazione

Sia che tu lo faccia nella modalità fai da te che affidandoti ad un’azienda, sarà necessario preparare una lettera che informi chi di dovere.

Scrivere la lettera all’amministratore per inizio lavori

Ecco un fac simile per scrivere la lettera all’amministratore:

Luogo, data

Egr. Sig./Sig.ra/Sig.na xxx,

con la presente, ai sensi dell’Art. 1122 del Codice Civile, La informo che ho necessità di effettuare i lavori di ristrutturazione/rifacimento xxx presso l’appartamento situato nel condominio in via xxx civico xxx piano/scala xxx.

Si stima che l’inizio dei lavori avvenga in data xxx alle ore xxx. I suddetti lavori non comporteranno pregiudizio per lo stabile, per le parti comuni e per la sicurezza dell’edificio. Inoltre, non implicheranno danneggiamenti o rovina al decoro architettonico del condominio.

Cordiali saluti,

firma

Ricorda che dovresti inserire anche la presunta data di termine dei lavori e un eventuale avviso circa la necessità di predisporre ponteggi per carico e scarico dei materiali.

Come scrivere una lettera di scuse ai condòmini

Non è obbligatorio scrivere una lettera di scuse ai condòmini, essendo questa un’attività in capo all’amministratore del condominio, ma se vuoi mantenere dei buoni rapporti puoi scrivere una lettera anche per i tuoi vicini.

Non si tratta di un documento ufficiale, ma di una cortesia, in cui ti puoi scusare per i lavori e per gli inevitabili rumori e disagi, prevenendo possibili incomprensioni con i tuoi vicini.

Puoi scegliere di preparare una lettera per ogni inquilino del condominio oppure appendere la comunicazione in un luogo di passaggio ben visibile a tutti.